Programma Politico - Azione Frontale

Punto 1 - Economia Nazionale

Punto 1 - Economia Nazionale
Nazionalizzare la Banca d'Italia e uscire dalla BCE e chiusura immediata di tutti gli istituti di credito non statali; emettere moneta a garanzia pubblica istituendo un banco nazionale slegato da enti privati. Nessun pagamento del debito pubblico. Investimenti statali in opere pubbliche e sociali atte a risollevare il benessere del popolo italiano. Contestualmente al fine di garantire la sovranità dello stato nazionalizzare i settori strategici dello stato. Creazione di un fondo pubblico salva aziende per eventuali difficoltà economiche.

Punto 2 - Lavoro agli italiani

Punto 2 - Lavoro agli italiani
Al fine di incentivare la produzione e migliorare le condizioni dei lavoratori riformare la legge del lavoro inserendo il bonus annuale pari al 20% dell'utile (detassato sia per il datore di lavoro che per il dipendente) dell'azienda da distribuire tra tutti i lavoratori. Abolizione dei sindacati tradizionali e introduzione di un solo sindacato per ogni categoria lavorativa.

#AzioneFrontale

Punto 3 - Natalità

Punto 3 - Natalità

Per il futuro della nazione incentivare la natalità tramite un contributo statale di 300 euro mensili per i primi 5 anni di vita del nascituro.
Il contributo sarà erogato alle famiglie con reddito non superiore a 30.000 euro


Punto 4 - Ambiente ed energia

Punto 4 - Ambiente ed energia

Uscire dalle logiche del petrolio e del profitto “contro natura”, lanciare un piano per lo sviluppo di energie rinnovabili. Incentivare la costruzione di immobili e veicoli eco sostenibili.

#AzioneFrontale

Punto 5 - Agricoltura

Punto 5 - Agricoltura
Incentivi statali per la creazione di nuove aziende agricole attraverso bandi di assegnazione gratuita dei terreni demaniali classificati come agricoli. Durante primi 5 anni di attività la tassazione sull’utile sarà ridotta del 50%.
Lotta e abolizione del cosiddetto “caporalato” attraverso leggi speciali.